Potenziamento Asse di percorrenza PARMA – LA SPEZIA – MASSA

Comunicati Stampa 23/03/2022
Generico Nazionale

L’area geografica padano-tirrenica, che comprende i territori emiliani di Parma, La Spezia e Massa Carrara costituisce un comprensorio economico strettamente legato sin dall’epoca romana. Si può pararle in effetti di una vera e propria “geocomunità” costituita da capoluoghi di provincia “lontani” dall’epicentro amministrativo regionale, ma centrati rispetto a corridoi commerciali storici che li hanno legati indissolubilmente sotto il profilo socio-culturale, turistico, economico e della logistica. Partendo da questi presupposti la conferenza stampa di oggi, organizzata dalle tre Confcommercio di Parma, La Spezia e Massa Carrara / Lucca (che rappresentano i settori del commercio, turismo e logistica pari, questi ultimi a oltre il 60% del totale economia dei tre territori) vuole mandare un messaggio importante ai rispettivi enti amministrativi regionali e provinciali: è giunto il momento di velocizzare tutte le progettualità che sono state messe in cantiere in questi anni per valorizzare l’asse viabilistico e ferroviario (di merci e di persone) che collega il Brennero con il Mar Tirreno.

Una situazione ingigantita ulteriormente dalla mancanza di una reale alternativa per il trasporto merci e persone sulla rete ferroviaria. “L’asse Parma-La Spezia  - ha commentato Leonardo Lanzi, Presidente Fai Emilia  – è l’unica cerniera di collegamento tra i territori del centro alto Tirreno e l’area mediana della Pianura Padana con accesso ai mercati del centro e del nord Europa. In questo contesto è necessario velocizzare e potenziare il progetto della linea ferroviaria, che diventa strategico per una completa realizzazione di una ZLS (Zona Logistica Semplificata)  che colleghi il Tirreno alla provincia di Parma. Infatti, seppur sia stato finanziato il raddoppio del tratto Parma - Vicofertile, per la restante parte (comprendente la nuova galleria di valico) manca ancora la progettazione definitiva, circostanza che ha impedito il suo inserimento nel recovery plan europeo. Proprio una nuova galleria di valico costituisce inoltre la pre-condizione per rendere la Parma-La Spezia adatta ai transiti dei treni merci secondo i moderni standard europei. L’assoluta urgenza di questa opera viene ulteriormente rafforzata dall’avvenuto ammodernamento dell’interconnessione ferroviaria fra i porti di Carrara e La Spezia.”

 

Potenziamento Asse di percorrenza
Condividi questa pagina