Marittimi e agricoltori al fianco degli autotrasportatori contro il Governo?

2 Ott by fai-emil

Marittimi e agricoltori al fianco degli autotrasportatori contro il Governo?

“In caso di mancato confronto a breve termine si renderà necessario assumere le decisioni conseguenti”. Così si concludeva l’ultima lettera inviata da Unatras al Governo per chiedere un incontro urgente al ministro dei Trasporti con l’obiettivo di evitare che venissero decise “manovre politiche” destinate ad avere pesanti conseguenze: manifestazioni di protesta organizzate dal mondo dell’autotrasporto ma probabilmente anche da altri settori. Una protesta “allargata”, che potrebbe coinvolgere il settore dei trasporti marittimi e quello dell’agricoltura, scesi in campo recentemente contro alcune scelte ipotizzate dal Governo.

Stefano Messina, presidente di AssArmatori, è stato chiarissimo nell’affermare che “difendere l’ambiente è un obiettivo in testa alle priorità degli armatori, ma le ricette politiche che si stanno delineando vanno nella direzione contraria”; e addirittura dall’interno dello stesso Esecutivo è arrivato l’invito, dal ministro delle Politiche Agricole, “a fare meno dichiarazioni sui giornali e un approfondimento in più”. Dichiarazioni fatte dopo aver raccolto l’allarme degli operatori del mondo dell’agricoltura. Messaggi chiarissimi, così come lo sono sempre stati quelli inviati, da mesi, dai rappresentanti di Conftrasporto, favorevoli a soluzioni adeguate per l’ambiente ma assolutamente contrari a interventi lineari che otterrebbero solo il risultato di penalizzare ulteriormente una categoria che è l’elemento di competitività della nostra economia.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU RUOTE D’ITALIA A CURA DI PAOLO UGGE’

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Facebook
LinkedIn