LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DELLA PROVINCIA DI PARMA E LA MOTORIZZAZIONE: UN CONFRONTO COSTRUTTIVO

22 Nov by fai-emil

LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DELLA PROVINCIA DI PARMA E LA MOTORIZZAZIONE: UN CONFRONTO COSTRUTTIVO

Le Associazioni di Categoria rappresentative del settore autotrasporto merci: GIA , UPI, Confartigianato Imprese Parma, FAI Emilia e CNA hanno richiesto un confronto con il Dirigente della MCTC di Parma Ing. Pacciani, che si è tenuto i gioni scorsi, per sottoporgli alcune problematiche nella fruizione dei servizi, evidenziate da più iscritti.

“Operare nel nostro comparto è molto complesso” riferisce Barbara Piccinini, Capo Sezione Autotrasporto del Gruppo Imprese Artigiane “Gli autotrasportatori seri vorrebbero garantire servizi con alti standard qualitativi e di sicurezza ma, purtroppo, molti committenti mettono davanti a tutto il costo del trasporto, lasciando spazio ad una concorrenza pesante, a volte sleale, incentrata sul prezzo. Per ciò non possiamo permetterci inefficienze, nemmeno nella fruizione di servizi obbligatori per legge o nello svolgimento di pratiche burocratiche. Ad esempio attendere un mese per il collaudo di un mezzo con un allestimento specifico, così come impiegare tanti giorni per immatricolare i nostri mezzi, significa avere investimenti costosi improduttivi, con perdite economiche significative. Leonardo Lanzi, Capoconsulta Autotrasporto Merci UPI e Presidente di FAI Emilia aggiunge: “L’Ing. Pacciani  ha dimostrato grande sensibilità e attenzione alle esigenze delle nostre imprese, proponendo, già durante l’incontro, soluzioni pratiche e concretamente realizzabili. Siamo consapevoli della difficoltà, dovuta alla carenza di personale, con cui opera la Motorizzazione, ci siamo quindi accordati per alcune modifiche nell’erogazione dei servizi semplici e attuabili ma che nel contempo riteniamo potranno ridurre i tempi e migliorare la fruizione dei servizi offerti.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Facebook
LinkedIn