Il punto settimanale di Paolo Uggè

Dal Nazionale 08/09/2022
Generico

La campagna elettorale è in pieno svolgimento e, come di consueto, i partiti sembrano più indaffarati a affermare il proprio posizionamento ideologico, piuttosto che a confrontarsi sui bisogni concreti delle imprese e dei cittadini. Non è uno spettacolo edificante, quello a cui stiamo assistendo. In questa fase, più che sorbirsi discussioni sui massimi sistemi, sarebbe meglio se gli elettori fossero opportunamente informati sugli orientamenti del futuro esecutivo rispetto ai temi concreti ci riguardano tutti da vicino.

Fai/Conftrasporto ritiene che il momento della competizione elettorale rivesta un’importanza centrale nella vita di una democrazia, in quanto offre ad ognuno la possibilità di esprimersi sulle proprie aspettative e preferenze, di immaginare e proporre un’idea di futuro per il Paese.

Per questa ragione, già all’inizio di agosto, abbiamo elaborato il nostro Manifesto programmatico, che è stato sottoposto alle segreterie dei partiti e divulgato a mezzo stampa. Anche l’UNATRAS, nella giornata di ieri, ha licenziato e diffuso un proprio documento. I contenuti dei due manifesti sono sostanzialmente identici e questo sta a dimostrare come sia comune il pensare delle federazioni responsabili che puntano alla tutela degli interessi dell’autotrasporto.

LEGGI l'articolo completo

Punto Paolo Uggè 8 set
Condividi questa pagina