Donne al volante di un camion: record assoluto in Italia

Trasporti 22/09/2022
Generico

Chi l’avrebbe mai detto? Il mondo dell’autotrasporto e in particolare guidare un tir o un camion non è solo un lavoro da uomini. Gli ultimi dati parlano chiaro: secondo l'International Road Transport Union (IRU), con una percentuale pari al 6,2% (il dato più alto) l’Italia sia aggiudica il primo posto per donne alla guida di un mezzo pesante in Europa. In seconda posizione la Norvegia che si attesta al 5,1%, e Germania e Francia al 4,6% il 4,5% del totale. Numeri ancora troppo bassi? La sfida è quella di aumentare il tasso di crescita anche nei prossimi anni. 

Una novità è il bonus patente, messo in atto dal Governo, che riguarda aspiranti autiste/i under 35 (in questo caso il bonus vale anche per gli uomini). 

«Il fenomeno è più evidente nel nord Italia, dove le donne hanno iniziato ad avvicinarsi a questo lavoro e sono man mano aumentate soprattutto grazie alle aziende di famiglia, per lo più imprese di autotrasporto, per poi continuare come autiste. L'autotrasportatore, infatti, è l'imprenditore che lavora nel settore, mentre gli autisti sono coloro che guidano materialmente i mezzi pesanti, cioè che effettuano le consegne» premette Carlotta Caponi, segretario FAI e a sua volta autotrasportatrice, sulle pagine del settimanale Donna Moderna. 

Sappiamo bene che ci vuole prontezza per guidare in generale e ancor più per condurre un mezzo pesante. Io parlo per esperienza, dal momento che mi occupo di trasporto di animali vivi. Di notte può preoccupare l'idea di essere sole, mentre di giorno si devono fare i conti con il traffico, conclude Carlotta Caponi.

Donne al volante di un camion: record assoluto in Italia
Condividi questa pagina